Quelli che restano

Siamo quelli che restano in piedi e barcollano su tacchi che ballanoE gli occhiali li perdono e sulle autostradeCosì belle le vite che sfreccianoE vai e vai che presto i giorni si allungano e avremo sogni come fariAvremo gli occhi vigili e attentiE selvatici e selvatici selvatici